Home > FAQ – Domande Frequenti

 


Domanda 1? Posso scegliere il progetto a cui destinare la mia donazione e quanto dura?

Risposta 1 Si, puoi scegliere tra quelli proposti. La durata dipende dall’età del beneficiario. Ci sono stati sostenitori che dall’Italia hanno seguito, anche per più di 10 anni, bambini dalla materna alle scuole superiori.

Domanda 3? Perchè “sostegno” e non “adozione”?

Risposta 3 Inizialmente l’espressione utilizzata per definire questo strumento di solidarietà era “Adozione a Distanza”; tuttavia molte associazioni oggi scelgono di sostituire l’ambigua parola “adozione” con “sostegno”.
Il termine “adozione”, infatti, evoca un rapporto che fa sentire il sostenitore come un “genitore” lontano e il beneficiario come il nuovo figlio, mentre il vero significato del Sostegno a Distanza prescinde da un simile legame e non può essere all’insegna di un rapporto mosso dall’emotività o dal pietismo.
Dall’idea di genitore (fondamentalmente equivoca anche perché i beneficiari spesso hanno già una famiglia o a volte sono famiglie stesse o intere comunità) si è passati a quella di sostenitore, nonostante alcune associazioni continuino a parlare di “figli a distanza”.  (dal sito della Gabbianella Onlus Coordinamento Nazionale per il Sostegno a Distanza)